(+39) 0432 955377 info@flysolartechsolutions.com

NAUFRAGIO MA COMUNQUE RECORD PER LA PRIMA TRAVERSATA OCEANTICA IN SOLITARIA A BORDO DI UNA STAR

Dopo 39 giorni di navigazione e a poche miglia dall’arrivo in Martinica, Dario Noseda è naufragato sulla costa dell’isola di Santa Lucia. Come nelle migliori avventure, il nostro eroe ha dovuto combattere fino alla fine contro non poche avversità, riuscendo però a stabilire il suo record storico. Infatti, nonostante le condizioni di pericolo, è riuscito ad arrivare a terra da solo, portando a termine la prima traversata atlantica a bordo di una Star. FLY SOLARTECH è onorata di aver potuto accompagnare Dario come partner tecnico in questa impresa tutta italiana.

 

Dario è partito l’11 novembre da Tenerife a bordo della sua Star (Pa2sh) attentamente modificata per far fronte alle avverse condizioni dell’oceano. L’arrivo, inizialmente previsto per Nassau, è stato poi spostato nell’isola caraibica di Martinica a causa di alcuni imprevisti tecnici. Durante la traversata, infatti, Dario ha dovuto affrontare non poche difficoltà. A sole 1000 miglia dalla partenza, ha dovuto fare tappa (non prevista) a Capo Verde per riparare l’impianto elettrico e sostituire le batterie, compromesse da un carico troppo elevato. Una volta ripartito le condizioni atmosferiche non sono state dalla sua parte: vento a 25 nodi e onde oceaniche non hanno reso facile la navigazione rischiando di compromettere nuovamente l’impianto elettrico e provocando danni a strumenti di fondamentale importanza come il pilota automatico e il dissalatore.

Nonostante i numerosi imprevisti, i pannelli fotovoltaici FLY SOLARTECH hanno contribuito con successo a quest’impresa, resistendo a condizioni di stress estremo e fornendo energia a Dario per l’intera traversata. FLY SOLARTECH è dunque riuscita a portare a termine il proprio compito, assicurando l’autonomia energetica necessaria a far funzionare la strumentazione di bordo. Ricordiamo che il sistema fotovoltaico a disposizione di Dario era composto da due pannelli solari semi-flessibili in ETFE e fibra di vetro altamente resistente alle sollecitazioni meccaniche, posizionati uno a prua e uno a poppa, capaci di generare un totale di 140 W occupando una superficie complessiva inferiore al metro quadrato. I pannelli utilizzati sono della linea SGM-FLY-S2 hanno un grado di protezione IP68 con superficie anti riflesso calpestabile. La superficie inferiore invece e’ composta da fibra di vetro nera per uno spessore totale del pannello di 3mm. I pannelli flessibili SGM-FLY-S2-110W e SGM-FLY-S2-30W sono costruiti secondo la tecnologia FLY SOLARTECH 7 Layers Technology (a sette strati ) unita alle perfomance della terza generazione di celle fotovoltaiche SunPower Maxeon dall’efficienza di 23.8% .

Fly Solarthech Panel With Drawing

FLY SOLARTECH si complimenta con Dario Noseda per aver segnato con successo questo record storico inseguendo il suo sogno: in tanti hanno attraversato l’oceano in solitaria ma nessuno lo aveva ancora fatto a bordo di una Star.